Genogramma - ZeroAnsia

Vai ai contenuti
GENOGRAMMA


(fonte Psychomedia)

Il GENOGRAMMA è un disegno che rappresenta, in maniera grafica, un insieme di persone, in relazione tra loro, che appartengono alla medesima storia familiare.

E' utilizzato al fine di descrivere la struttura della famiglia e collocare l’individuo nella storia familiare. Include  solitamente tre generazioni.
Il genogramma si differenzia dall’albero genealogico in quanto descrive anche le relazioni emotive ed affettive esistenti tra i componenti di un sistema familiare, attraverso una serie di simboli condivisi (es. quadrato per uomini, cerchio per donne, ecc.), per consentire un'immediata visibilità della struttura familiare.
Vengono quindi evidenziati i modelli di funzionamento significativi nell'ambito familiare, i rituali esistenti, i miti perpetrati fra diverse generazioni, permettendoci così di individuare le caratteristiche familiari ed i modelli ricorsivi che hanno guidato i comportamenti di un singolo individuo e del suo sistema familiare.

Attraverso il genogramma è possibile far rivivere il proprio passato, facendo emergere emozioni e sentimenti  rimossi o rimasti nascosti nell'ambito delle relazioni con la famiglia di origine, permettendone così la scoperta e la ridefinizione di eventi passati che li collegano.

Tale ricerca permette così al soggetto di ritrovare la sua "libertà" , sganciandosi e differenziandosi dalla storia familiare pregressa e vivendo autonomamente e creativamente la propria vita, diventando protagonista attivo e responsabile della propria esistenza e non parte integrante di un meccanismo di automatismi generazionali, troppo spesso regolati da condizionamenti ed obblighi familiari.

I concetti interpretativi del genogramma sono:
  • I MITI (ad es:il mito dell'armonia, del capro espriatorio familiare, della trasparenza, dell'unità) come difesa e protezione dalla realtà vissuta in maniera angosciante.
  • I PACCHETTI che si riferiscono ad un momento particolare della vita familiare e di cui non viene spiegato il contenuto che spesso non coincide con la sua storia reale ma con l'immagine che la famiglia vuole dare.
  • I SEGRETI, informazioni nascoste agli altri, e caratterizzate dal divieto di fare luce sull'accaduto, in genere la trasgressione di una regola morale.
  • I RUOLI , che non solo solo quelli anagrafici (figlio, fratello, ecc.) , ma anche relazionali, che dipendono dalla particolare evoluzione dei rapporti nel contesto familiare.
  • LA BANDIERA, i valori nei quali la famiglia si riconosce, importante sia per un equilibrio interno che per evidenziare la specificità del gruppo familiare nei confronti del mondo esterno.
  • LE VALIGIE, gli elementi buoni ed importanti che alla fine del genogramma il soggetto ha ereditato dalla famiglia per affrontare la vita in maniera costruttiva.







Torna ai contenuti